A Torino la poesia viaggia in metropolitana

A Torino la poesia viaggia in metropolitana

News 0 comments by

Quando si dice ‘poesia metropolitana‘. Con Metro Poetry fino al 15 aprile tutte le stazioni della Città di Torino saranno scenario di alcuni “frammenti a piede libero“: nella normale programmazione di Radio GTT verrano inserite letture di oltre settanta poesie. Niente più occhi incollati allo smartphone, un ascolto riempirà l’attesa del prossimo convoglio utile.

Da Giacomo Leopardi a Edgar Lee Masters, da Emily Dickinson a Federico Garcia Lorca, da Giovanni Pascoli a Jacques Prévert. Da ricordare o scoprire per la prima volta, a rivivere saranno le opere di 19 autori tra i più grandi della storia. L’iniziativa, nata da un’idea dell’Associazione Culturale YOWRAS Young Writers & Storytellers, sarà realizzata dal Gruppo GTT con la collaborazione dell’agenzia di comunicazione Zipnews.it e delle case editrici Adelphi, Giunti, Guanda e Newton Compton, nonché con il patrocinio della Città Metropolitana e della Regione Piemonte.

La nostra Associazione ha al suo attivo numerose iniziative non convenzionali che hanno come protagonista la poesia” dice Nicoletta Fabrizio, presidente della YOWRAS. “Abbiamo esposto più volte una mostra sui poeti italiani in un centro commerciale. Durante il Salone Off 2014 e 2015 la piazza principale di Pinerolo è diventata Piazza della Poesia con cartelli poetici sui tronchi degli alberi. Abbiamo portato la poesia nelle fabbriche con una mostra alla SKF di Airasca“. La poesia e l’arte, come vi avevamo fatto vedere QUI, escono dai luoghi canonici ed incontrano la popolazione.

Metro-Poetry-locandina

Tutti i poeti coinvolti? Federico Garcia Lorca, Emily Dickinson, Giacomo Leopardi, Edgar Allan Poe, Emanuel Carnevali, Edgar Lee Masters, Constantinos Kavafis, Ugo Foscolo, Pablo Neruda, Jacques Prévert, Friedrich Hölderlin, Charles Baudelaire, Giovanni Pascoli, Arthur Rimbaud, William Shakespeare, Rabindranath Tagore, Giosuè Carducci, Walt Whitman e Rudyard Kipling.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.