Con Terna, Pantelleria ha più energia per il futuro: si riparte dagli alberi

Con Terna, Pantelleria ha più energia per il futuro: si riparte dagli alberi

10000 alberi per Pantelleria 0 comments by

La sostenibilità ha tante forme: Terna sceglie di impegnarsi su più fronti per lanciare Pantelleria verso il futuro.

Con il supporto alla campagna di crowdfunding #10milaalberiperpantelleria, l’azienda promuove su un canale alternativo il progetto “Pantelleria Smart Island”.

Ecco come business, CSR  e impatto ambientale possono creare una sinergia virtuosa per il territorio.

logo alta

Prima_Immagine_Pagina_Progetto

La campagna #10milaalberiperpantelleria si è arricchita del contributo di una grande azienda del settore energia. Terna ha aderito a questa iniziativa di corporate crowdfunding confermando il suo impegno a favore di una transizione in direzione sostenibile in contesti peculiari come quelli isolani.

La società ha ideato un progetto ad hoc, “Smart Island”, per incrementare l’elettrificazione delle isole minori, spesso dotate di sistemi di generazione e distribuzione di energia autosufficienti, costituiti da generatori diesel costosi e inquinanti e con un costo dell’energia più alto per gli utenti finali al fine di farle aderire a nuovi modelli verdi.

Con un protocollo firmato da Comune di Pantelleria, Terna Plus e S.Med.E. Pantelleria, l’impresa che produce e distribuisce l’energia elettrica sull’isola, “è stato compiuto il primo passo per la realizzazione del progetto ‘Pantelleria Smart Island. Obiettivo dell’accordo – afferma Catia Bastioli, presidente di Terna –  aumentare su tutta l’isola  la diffusione delle energie pulite, riducendo al contempo l’impiego delle fonti fossili, per la produzione dell’elettricità. Grazie a una gestione intelligente e integrata della rete, queste misure consentiranno di ridurre l’inquinamento, migliorando le condizioni ambientali e la qualità della vita dei cittadini di Pantelleria, con ricadute positive anche sul turismo, risorsa economica preziosa per l’isola conosciuta nel mondo per la straordinaria unicità del suo paesaggio”. Così si punta a rendere Pantelleria un territorio volto alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica.

In concreto, Terna Plus lavorerà sulla promozione, la programmazione, la progettazione e l’attuazione di una serie di interventi verdi tra cui:

  • la realizzazione di impianti fotovoltaici diffusi, impianti solari termici per la produzione di acqua calda e impianti mini-eolici;
  • l’incremento dell’efficienza energetica, con azioni finalizzate a diminuire le emissioni di CO2;
  • la realizzazione di batterie per l’accumulo dell’energia, sistemi in grado di immagazzinare l’energia in eccesso per poi reimmetterla in rete nei momenti di maggior richiesta;
  • la gestione attiva della domanda elettrica dell’isola in modo da ridurre l’uso di energia da fonti fossili;
  • la trasformazione del sistema della mobilità, da quello attuale, tradizionale, a uno più intelligente e meno impattante con veicoli elettrici e colonnine per la ricarica.

Già un grande investimento è stato fatto da Terna per l’intera Sicilia: il collegamento Sorgente-Rizziconi, un ponte elettrico che collega l’isola alla Calabria. Inaugurato a maggio scorso e realizzato con un cavo sottomarino a corrente alternata lungo complessivamente 105 chilometri, un record mondiale, il progetto intende produrre 600 milioni di euro di economie l’anno.

Se volete scoprire di più sulla campagna, cliccate QUI. Il vostro potrebbe essere uno dei #10milaAlberiPerPantelleria!

pantelleria

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *