eBike: ecco la prima stazione di ricarica solare wireless

eBike: ecco la prima stazione di ricarica solare wireless

News 0 comments by

La prima stazione di ricarica solare wireless dedicata alle bici elettriche è stata inaugurata ieri nell’ambito del progetto Sunrise a Delft, nei Paesi Bassi.

La ricarica senza fili offerta da questa stazione installata nel Campus della Delft University of Technology, unisce due tecnologie diverse ma ormai sempre più in rapida ascesa: il fotovoltaico e la ricarica induttiva.

La stazione può ospitare e ricaricare contemporaneamente cinque ebike e uno scooter elettrico, grazie a otto moduli solari da 327 Watt di potenza e a quattro batterie integrate nella base. La ricarica può avvenire tramite spina tradizionale o semplicemente appoggiando la bici elettrica sulle piastre induttive (previa attivazione della trasmissione wireless).

Frutto del lavoro degli studenti della Facoltà di Ingegneria dell’ateneo olandese, la stazione di ricarica solare wireless per bici elettriche è stata descritta così dal capo dipartimento ‘Systems, Energy Conversion & Storage’, Pavol Bauer:

“Tutto ciò rappresenta un importante passo in avanti in termini di trasporto sostenibile e di accelerazione della transizione energetica, perché la combinazione di energia solare, ricarica wireless e uso di bici elettriche è unica. Inoltre la stazione di ricarica può stoccare fino a 10 kWh di energia solare nelle batterie, permettendo un funzionamento indipendente dalle condizioni atmosferiche”

Dotata di un funzionale software di gestione e controllo, questo dispositivo permetterà all’utente di controllare in tempo reale lo stato di carica della bicicletta, attraverso lo schermo incorporato nella struttura o tramite App sul proprio cellulare, e ospiterà una stazione meteorologica intelligente che monitorerà le condizioni del tempo.

Delft University of Technology Campus

Delft University of Technology Campus

Scopo ultimo di questa installazione-test è quello di dimostrare come in futuro si possano creare delle ‘solar roads’, strade realizzate con superfici ricoperte da pannelli fotovoltaici e piastre a induzione con le quali alimentare i veicoli elettrici in transito. Un progetto lungimirante e sicuramente da tenere d’occhio per lo sviluppo delle prossime smart city.

LO SAPEVI?

L’Olanda, prima nazione al mondo per bici pro-capite (con circa 16.5 milioni di biciclette per 16.65 milioni di individui), genera ogni anno circa un milione di Euro di valore in questo settore. Basta pensare che nella sola capitale, Amsterdam, si calcolano circa 400 Km di piste ciclabili per capire l’impatto di questa scelta di mobilità sostenibile.

Non si fatica quindi a credere che una delle prime (e più celebrate) ciclovie al mondo dotata di tecnologia glow in the dark sia stata realizzata proprio qui: è infatti della cittadina di Nuenen il primato di pista ciclabile che si illumina al buio, da un’idea dell’artista Daan Roosegaarde di cui abbiamo parlato QUI.

Il percorso si ispira al famoso quadro ‘Starry Nights’ di Vincent Van Gogh, ed è un vero e proprio capolavoro che unisce i temi di sostenibilità, sicurezza stradale e arte in un progetto che ha già fatto aumentare l’afflusso turistico nella vicina città di Eindhoven.

Daan Roosegaarde 'Starry night' bike path

Daan Roosegaarde ‘Starry night’ bike path

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *