“Alleva la speranza”, si riparte dal Centro Italia

“Alleva la speranza”, si riparte dal Centro Italia

Alleva la speranza Campagne Corporate Crowdfunding 0 comments by

Dopo gli oltre 78.000 euro già raccolti, “Alleva la speranza” continua, con 4 nuovi progetti da sostenere su PlanBee!

La campagna di crowdfunding, nata in collaborazione con Enel e Legambiente, permetterà alle prime quattro allevatrici coinvolte di costruire stalle antisismiche e acquistare nuovi macchinari da lavoro.

Ora “Alleva la speranza” va avanti, per raccogliere risorse da destinare ai progetti di ricostruzione delle aziende familiari di allevamento del Centro Italia, danneggiate dalle scosse del 2016 e del 2017.

Alleva la speranza Alba Alessandri

La raccolta fondi nasce dalla consapevolezza che gli allevatori dell’Italia centrale rappresentano una speranza concreta per la rinascita economica di questo territorio, dallo straordinario valore ambientale e paesaggistico.

Aperta al contributo di tutti, la campagna di crowdfunding intende fornire risorse alle aziende familiari del cratere sismico, individuando i beneficiari nelle quattro regioni colpite dai terremoti del 2016 e del 2017.

Legambiente, in collaborazione con Enel, seleziona di volta in volta gli allevatori e le allevatrici distribuiti tra Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche.

Alleva la speranza Arianna Veneri

Alleva la speranza Fabio Fantusi

Dopo i primi quattro progetti finanziati, grazie alla partecipazione di cittadini, associazioni e aziende, ecco i nuovi, già attivi sulla piattaforma di PlanBee:

  • Lazio: Con il sisma del 2016, Fabio Fantusi ha perso la casa e due capannoni per il bestiame. Grazie ad “Alleva la speranza” potrà realizzare un’area attrezzata per far tornare i turisti ad Amatrice.
  • Marche: Con le scosse del 2016, l’azienda di Alba Alessandri ha subìto gravi danni alle stalle e al magazzino. Grazie ad “Alleva la speranza” potrà acquistare una recinzione anti-lupo, per convertire al biologico il suo allevamento di mucche.
  • Abruzzo: Con il terremoto del 2017, nell’azienda di Pietropaolo Martinelli sono crollati 2.300 metri quadri di stalle, sono morti oltre 450 capi ovini tra pecore e agnelli. Grazie ad “Alleva la speranza” potrà acquistare nuovi capi per dare impulso alla sua attività.
  • Umbria: Le scosse di terremoto del 2016 hanno fatto crollare due stalle e reso inagibile l’agriturismo di Arianna Veneri. Grazie ad “Alleva la speranza” potrà acquistare una nuova stalla per le sue pecore.

Alleva la speranza Pietropaolo Martinelli

Fabio, Alba, Pietropaolo e Arianna sono i nuovi beneficiari della campagna “Alleva la speranza”. Vi racconteremo le loro storie, fatte di duro lavoro, forza di volontà e amore per il territorio. Vi mostreremo le loro aziende, spesso a conduzione familiare. Ma soprattutto, vi chiederemo di ascoltare i loro progetti per il futuro e sostenerli, perché l’economia delle aree terremotate possa finalmente ripartire.

“Alleva la speranza” si svilupperà nel corso di due anni, fino a dicembre del 2020. Tutti potranno partecipare, donando a favore di uno o più progetti. Enel darà il suo contributo, perchè possano realizzarsi.

Scopri i progetti sulla nostra piattaforma: https://www.planbee.bz/it/profile/alleva-la-speranza

Cos’è il crowdfunding?

Il crowdfunding è un processo collaborativo di raccolta fondi che permette di finanziare progetti ed iniziative grazie al contributo diretto di persone, aziende ed organizzazioni. Si tratta di uno strumento sempre più popolare perché fornisce una valida alternativa ai finanziamenti di tipo tradizionale.

Cos’è PlanBee?

PlanBee è una piattaforma di crowdfunding civico, attraverso cui cittadini e aziende possono donare a favore di progetti per il territorio. Gli interventi sono tesi a migliorare quartieri e città o a generare un impatto positivo sul nostro Paese. 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.